Libri e dintorni

Rosalia Messina

29012015143937_sm_10609

Giovanni Cocco, finalista al Campiello 2013, a suo agio con vari generi letterari

Giovanni Cocco, finalista al Campiello 2013 con La Caduta (Nutrimenti, 2013, Premio Selezione Campiello), è autore di altri romanzi: Ombre sul lago (Guanda, 2013), scritto in coppia con Amneris Magella, uno dei libri italiani più tradotti nel mondo; Il bacio dell’Assunta (Feltrinelli, 2014). Il suo prossimo romanzo, Omicidio alla stazione centrale (sempre scritto in coppia con Amneris Magella), uscirà per… Leggi tutto

23012015161257_sm_10530

Carmelo Zaffora e la storia degli ebrei di Sicilia

Carmelo Zaffora, siciliano, psichiatra, pittore e poeta, è autore di Golem siciliano  (Besa, 2006), storia di Simone l’orafo, membro della comunità ebraica di Gangi, di un romanzo storico sul filosofo di origini ebraiche Avraham Ben S’hmuel Abulafia, Le Confessioni di Abulafia (Vertigo, 2013) e di Theophanie (Carthago 2014).   Colpiscono sempre gli autori eclettici, che spesso svolgono professioni impegnative e… Leggi tutto

05012015121417_sm_10303

Simona Sparaco, la scrittrice finalista al premio Strega 2014 che non sperava nel successo e crede che ”è la famiglia, il luogo dove tutto, davvero tutto, può accadere”

Simona Sparaco (Roma, 1978), scrive per la televisione ed è autrice di narrativa; finalista al Premio Strega 2014 con il romanzo Nessuno sa di noi (Giunti, 2013), ha pubblicato di recente Se chiudo gli occhi (Giunti 2014).   Simona, cosa si prova a essere finalista al Premio Strega te lo avranno chiesto molte volte. Io vorrei chiederti di raccontare in… Leggi tutto

05012015121016_sm_10304

Francesco Muzzopappa, scrittore con la passione per il grottesco e l’umorismo caustico

Francesco Muzzopappa, pubblicitario, ha esordito con il romanzo Una posizione scomoda (Fazi, 2013). Nel 2014, con lo stesso editore, ha pubblicato Affari di famiglia.   Francesco, ti consideri un autore umoristico? O pensi che la letteratura è letteratura e basta, che i generi sono inutili ingabbiamenti? Essere considerato un autore umoristico mi piace, ma non vorrei vivere sotto etichetta. Il… Leggi tutto

18122014190201_sm_10158

Romano De Marco, ”Lo scopo dello scrivere è essere amati”

Romano De Marco, abruzzese d’origine, ha vinto il premio Lomellina in giallo 2012 con Milano a mano armata (Foschi) e si è classificato secondo al premio Nebbia Gialla 2013 con A casa del diavolo (Fanucci). La sua ultima opera è Io la troverò (Feltrinelli Fox Crime), finalista al Premio Scerbanenco 2014.   Romano, al centro della mia attenzione, quando parlo… Leggi tutto

Rosalia Messina

Sono nata a Palermo nel 1955. Vivo, lavoro e scrivo tra Bologna, Firenze e Catania. Giurista insoddisfatta della prosa in “giuridichese”, mi salvo la vita scrivendo narrativa: tanti racconti, alcuni riuniti in una raccolta, “Prima dell’alba e subito dopo”, Perronelab 2010, i romanzi “Più avanti di qualche passo” (Città del sole edizioni), che da inedito aveva vinto il premio “Angelo Musco” 2012 e, come narrativa edita, ha vinto il premio “Città di Reggio Emilia” 2013), “Marmellata d’arance” (Edizioni Arianna 2013) e “Gli anni d’argento” (Algra Editore 2014), “Morivamo di freddo” (pubblicato in digitale da Durango Edizioni nel 2016, prossimamente edito in cartaceo dalla stessa casa editrice) e il libro per bambini “Favole a colori” (Algra Editore 2015, prossimamente anche in digitale). Credo nella condivisione e nelle possibilità che offre la rete; pubblico su LetteraTu le “Citazioni della domenica” e, di tanto in tanto, anche altro, come per esempio le interviste in “Ritratto di lettore”; su Libreriamo curo la rubrica “Libri e dintorni“, nata sulle ceneri de “La parola all’autore” e infine in rete si trova anche un mio blog – http://rosaliamessina.blogspot.it/ – per il quale spero sempre di trovare più tempo. Ma sotto le quattro ore di sonno non posso andare…

Utenti online