Libri e dintorni

Rosalia Messina

25092014121813_sm_9097

Elisabetta Bucciarelli: la scrittura allarga il mondo, sposta i confini e crea nuovi campi di senso

Elisabetta Bucciarelli, milanese, scrive saggi, testi teatrali e romanzi (tra i quali una serie di cui è protagonista l’ispettrice Maria Dolores Vergani); lavora anche per la  televisione e il cinema.   Elisabetta, la scrittura è sicuramente al centro dei suoi interessi; le ha dedicato anche alcuni saggi, come Scrivo dunque sono. Trovare le parole giuste per vivere e raccontarsi (Ponte… Leggi tutto

19092014122624_sm_9022

Bruno Morchio, autore di noir ambientati a Genova, ”una città straordinaria che è stata cantata da poeti e cantautori, ma non raccontata”

Bruno Morchio, genovese, psicoterapeuta, scrive romanzi del genere noir mediterraneo.   Ho stabilito un contatto con l’autore che intervisto oggi su Facebook. Mi ha risposto dopo qualche ora, scusandosi: era andato a pescare − ha scritto − senza portare il cellulare con sé. E mi viene quindi naturale chiedergli se, accanto alla scrittura e alla pesca, Bruno Morchio coltivi altre… Leggi tutto

10092014164013_sm_8892

Anna Segre, la scrittura come necessità

Anna Segre, medico psicoterapeuta, è autrice, fra l’altro, di ‘Monologhi di poi‘ (Manni Editore) e di ‘Lezioni di sesso per donne sentimentali‘ (Coniglio Editore).   Anna, quando è nata la tua vocazione letteraria? Non avendo la capacità di disegnare, l’intima necessità di dire quello che vedo ha trovato la via della scrittura. Da subito: Sabina, la mia compagna di banco… Leggi tutto

05092014153319_sm_8816

Chiara Moscardelli e le gattemorte: come le passive aggressive fanno emergere il lato alfa degli uomini

Chiara Moscardelli, romana, addetta stampa di case editrici, ha esordito come narratrice con il romanzo Volevo essere una gatta morta (Einaudi Stile libero, 2011), cui ha fatto seguito La vita non è un film (ma a volte ci somiglia (Einaudi Stile libero, 2013).   Ciao, Chiara. Nell’intervistare gli autori ho notato una diffusa resistenza a definire il genere delle loro… Leggi tutto

Rosalia Messina

Sono nata a Palermo nel 1955. Vivo, lavoro e scrivo tra Bologna, Firenze e Catania. Giurista insoddisfatta della prosa in “giuridichese”, mi salvo la vita scrivendo narrativa: tanti racconti, alcuni riuniti in una raccolta, “Prima dell’alba e subito dopo”, Perronelab 2010, i romanzi “Più avanti di qualche passo” (Città del sole edizioni), che da inedito aveva vinto il premio “Angelo Musco” 2012 e, come narrativa edita, ha vinto il premio “Città di Reggio Emilia” 2013), “Marmellata d’arance” (Edizioni Arianna 2013) e “Gli anni d’argento” (Algra Editore 2014), “Morivamo di freddo” (pubblicato in digitale da Durango Edizioni nel 2016, prossimamente edito in cartaceo dalla stessa casa editrice) e il libro per bambini “Favole a colori” (Algra Editore 2015, prossimamente anche in digitale). Credo nella condivisione e nelle possibilità che offre la rete; pubblico su LetteraTu le “Citazioni della domenica” e, di tanto in tanto, anche altro, come per esempio le interviste in “Ritratto di lettore”; su Libreriamo curo la rubrica “Libri e dintorni“, nata sulle ceneri de “La parola all’autore” e infine in rete si trova anche un mio blog – http://rosaliamessina.blogspot.it/ – per il quale spero sempre di trovare più tempo. Ma sotto le quattro ore di sonno non posso andare…

Utenti online